Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

HANNO DISATTESO UN OBBLIGO DI LEGGE
IL COCER CHIEDE LA DOCUMENTAZIONE ALLA DIFESA
Dopo l'invio alla Corte dei Conti del Piano Pluriennale e relativo Regolamento riguardante le vendite di parte degli alloggi (3.131) senza aver sottoposto la documentazione all'Organo di Rappresentanza CO.CE.R., così come prescritto all'interno della Legge 244 art. comma 629, Il Consiglio Centrale di Rappresentanza, Comparto Difesa, con Delibera 41/2010 del 31 marzo 2010 chiede di acquisire il testo definitivo e conoscere, allo stato, l'iter della procedura chiedendo altresì un incontro urgente allo scopo di rappresentare le eventuali ulteriori proposte, dopo la lettura del testo.

Inoltre nel comunicato stampa che segue, viene messa in evidenza la procedura seguita dalla Difesa, che "appare sminuire la funzione di questo Consiglio". In poche parole, al di là dei pur necessari equilibrismi dialettici, il CO.CE.R. vuole rientrare in gioco, così come prevede la norma di Legge, e lo chiede con veemenza, tramite lo strumento più efficace ad esso consentito: la delibera.
L'Atto è stato approvato quasi all'unanimità con soli 2 astenuti e 22 voti favorevoli.

Fallisce così, a parere di CASADIRITTO, l'inutile tentativo di dividere, nei fatti, chi rappresenta il personale in servizio e chi invece rappresenta le famiglie all'interno degli alloggi. Si è pensato di cortocircuitare invece, l'importante passaggio della stesura definitiva del Decreto, inviando lo stesso alla Corte dei Conti , senza attivare il necessario dialogo attraverso la costituzione di un tavolo di lavoro, così come auspicato anche da CASADIRITTO oltre che dal CO.CE.R. stesso, prima dell'invio. Non si sono voluti sentire interlocutori in grado di fare ancora utili osservazioni, su un argomento come quello degli alloggi, così "strategico" per le famiglie. Tale atteggiamento ci è sembrato non autorevole, ma autoritario, ancorché contrario a tutti i principi( per quanto riguarda CASADIRITTO) poiché priva la controparte dell'apporto costruttivo di chi vive negli alloggi, e si rifletterà nel bene e nel male su migliaia di famiglie. Hanno preferito privarsi di tale apporto, infischiandosene , di migliaia di fax, che in un generoso tentativo, era stato loro inviato. Buona Fortuna. Auguriamoci però, che ci sia un "ravvedimento operoso" dell'ultimo minuto. Noi ci saremo con le nostre proposte.

Sergio Boncioli

Allegato
   Delibera CO.CE.R. 41-2010

1 aprile 2010

STRADAFACENDO

CASADIRITTO NEWS

Casadiritto è anche su Facebook e Twitter
Si ricorda che tutte le norme, leggi e regolamenti citati, sono riportati all'interno del sito. Tutti ne possono prendere visione e scaricare i contenuti anche nella stesura originale
Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1004499925 oppure con bonifico IBAN n. IT43 T076 0103 2000 0100 4499 925 intestato a Benedetto Franchitto con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS