Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO



UN APPELLO A TUTTE LE PARTI POLITICHE
Le famiglie scrivono ai Senatori
Caro Senatore, la mia Famiglia..."Fai quel che puoi, accada quel che deve"
Senato
Dopo la conclusione della Seduta del 28 settembre u.s., di cui diamo lo stenografico in altra parte del sito, che si è conclusa per dare modo ai senatori di avere una pausa e trovare una mediazione sulle Mozioni presentate, la situazione appare ancora più delicata di quello che può sembrare ad una lettura superficiale. Gran parte delle forze politiche, anche diverse fra loro per aree politiche, hanno fatto proprie alcune richieste e sollecitazioni che provengono dagli utenti e loro famiglie, che su iniziativa di CASADIRITTO sono riuscite nel pur difficile compito di portare all’attenzione del Senato, in Aula, un problema come quello degli alloggi della Difesa. La seduta del 28 settembre si è conclusa con l’impegno di cercare una mediazione. In questa delicata fase dobbiamo impiegare le nostre migliori risorse ed intelligenze, qualora saremmo capaci di metterle in campo, affinchè nulla resti di intentato.

Ripetiamo LA SITUAZIONE E’ DIFFICILISSIMA E DELICATA. Non è questo il momento delle polemiche, delle curve nord e sud, Questo tipo di atteggiamento non ci è mai appartenuto e sempre abbiamo cercato un denominatore comune nell’interesse delle famiglie tutte, comprese le fasce tutelate e le famiglie con handicap, che è il nostro fiore all’occhiello. Chi non lo sa, legga la nostra storia. Chi dice il contrario, dice il falso. Non ci faremo trascinare in sterili polemiche. Sarebbe un errore fatale. Continuiamo con la nostra condotta, fatta di pazienza, studio, incontri e sollecitazioni. Evitiamo però i pur facili tiri al bersaglio, in quanto non vogliamo avere e non abbiamo bersagli da colpire, (sarebbe colpevole il solo farlo credere) ma solo ragionamenti da far capire alle persone in buonafede. D’altro canto questo non ci deve impedire che vengano ribadite, anche con determinazione, le ragioni delle nostre famiglie, che sono anche quelle vere degli appartenenti al personale in servizio, in special modo ai giovani, e della Difesa stessa per quanto riguarda il patrimonio abitativo. Facciamo dunque arrivare le nostre e-mail ai Senatori.

GERMONTANI, DEL VECCHIO, CAFORIO, RAMPONI, TORRI, e tutti gli altri firmatari e non delle Mozioni, TUTTI, nessuno escluso. Tutti dovranno sapere chi siamo, che cosa facciamo, che cosa vogliamo. Vogliamo essere considerati Cittadini Italiani come gli altri, ne da favorire, ma nemmeno da penalizzare con le tabelle della vergogna. E poi vorremmo che le tutele di legge fossero tutele vere, e non surrogati o specchietti per le allodole. Questo invio di e-mail lo dobbiamo fare subito in queste ore, prima della seduta che sarà calendarizzata.

All’on.le CROSETTO abbiamo rinnovato l’invito ad incontrare il Coordinatore di CASADIRITTO. Lo abbiamo fatto in queste ultime ore, anche utilizzando canali inusuali, per noi. Ma la situazione lo richiedeva. Ci sarà l’incontro?
Al Sottosegretario CROSETTO, citeremo una frase non nostra, ma che sembra fatta per noi:
SE VUOI, PUOI. SE PUOI, DEVI.

P.S. Le e-mail dei Senatori ai quali si vuole mandare un messaggio, sono riportate nel sito ufficiale - senato.it

Sergio Boncioli

   commenta la notizia


1 ottobre 2011

STRADAFACENDO

CASADIRITTO NEWS

Casadiritto è anche su Facebook e Twitter
Si ricorda che tutte le norme, leggi e regolamenti citati, sono riportati all'interno del sito. Tutti ne possono prendere visione e scaricare i contenuti anche nella stesura originale
Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1004499925 oppure con bonifico IBAN n. IT43 T076 0103 2000 0100 4499 925 intestato a Benedetto Franchitto con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS