Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

REPORTAGE DAL NOSTRO INVIATO DEL NORD EST
Caro Sergio, le foto che mi hai chiesto di mandarti, sono relative ad una palazzina ubicata in via Nazionale 25 - S.Martino B.A. (Verona). In tale palazzina vi sono nr. 6 alloggi che lo Stato Maggiore(più o menonegli anni 1980), acquistò dal libero commercio, per darli in uso a personale di un btg. che in quell'epoca si trasferiva a Verona (Montorio). I restanti alloggi di tale struttura abitativa, sono in uso a personale civile.

Siamo quindi in presenza di una palazzina mista. I suddetti 6 alloggi, a suo tempo, furono acquistati con il fiume di denaro che la legge 497/78 (per un intero decennio) ha fatto affluire nelle cassedella Difesa, cancellando un Disegno di legge che nel 1977 aveva previsto lo stanziamento di 274 miliard i di lire (cifra enorme ancora oggi), perchè le famiglie dei militari potessero accendere un mutuo a prezzi agevolati (fondo casa).

Questo grave sviamento delle suddette provvidenze accreditato dalla 497/78 a favore degli Stati Maggiori, che fu reso possibile con impegno di questi ultimi a costruire le case per le famiglie dei militari, mettendo a disposizione tecnologie ed aree di sedime; risuona oggi come un vero e proprio tradimento verso quelle famiglie che sono state private per sempre della opportunità di coronare il sogno della loro casa. Il resto è scandalosamente noto, perchè non solo è stato ripetutamente negato l'accesso al mutuo casa (più volte previsto); ma oggi qualcuno (che forse viene da Marte), azzarda in TV : "Non sono mica loro le case".

Meschino, con quanto coraggio vuole legalizzare le ruberie consumate ieri sulla pelle di quei giovani in divisa che hanno saputo offrire alla cara Istituzione oltre 40 anni della loro vita e tutta la fedeltà che dura ancora oggi. Meschini tutti !.
Il resto caro Sergio, è vergognosa storia dei nostri giorni, che ci mostra come in molti (oggi come ieri) non si vergognano di non vergognarsi. Ti confermo quindi trattarsi di palazzina NON compresa tra le strutture in elenco- vendite, nonostante su un potenziale utenze di 6, da molti anni -di fatto-, vi è un solo concessionario.

Non si comprende inoltre, perchè stante la nota indisponibilità di fondi (almeno così la raccontano), tali 6 abitazioni di sicuro gravoso mantenimento per gli Organi del Genio e con garages inagibili perchè pericolanti, non siano stati posti in vendita ed inclusi nel noto elenco. E' altresì noto, che analoghe vacanze di utenza permangono per molti anni anche in altre strutture, a causa della inspiegabile mancata riassegnazione.

E' di questi giorni infine la notizia, che gli Enti Gestori, non solo sovente si rifiutano di eseguire i lavori a loro carico, ma pretendono addirittura di fare spalmare sui concessionari presenti, le spese condominiali relative agli alloggi che rimangono sfitti per anni

26 ottobre 2011

STRADAFACENDO

CASADIRITTO NEWS

Casadiritto è anche su Facebook e Twitter
Si ricorda che tutte le norme, leggi e regolamenti citati, sono riportati all'interno del sito. Tutti ne possono prendere visione e scaricare i contenuti anche nella stesura originale
Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1004499925 oppure con bonifico IBAN n. IT43 T076 0103 2000 0100 4499 925 intestato a Benedetto Franchitto con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS