Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

condividi         

ORE DECISIVE PER DARE UN SENSO AL DECRETO ANNUALE
UN PAIO DI GIORNI, DOPODICHE’....IL 9 e 10 GIUGNO VEDREMO SE IL VENTO CAMBIERA’

Sono passati una quindicina di giorni da quando la Ministra della Difesa Sen. Roberta Pinotti ha inviato alle Camere l’atto di Governo n.167 riguardante il Piano Annuale di Gestione del Patrimonio abitativo per l’anno 2014. L’on.le Rosa Villecco Calipari alla Camera ed il sen. Pegorer al Senato, hanno illustrato in qualità di Relatori, le finalità ed i contenuti dello schema di Decreto.

In quella Sede l’on. Calipari ha annunciato che formulerà davanti alla Commissione, le proprie osservazioni su quel piano.

INTANTO FUORI DALLE AULE PARLAMENTARI MA DENTRO I PALAZZI in questi 15 giorni, e proseguendo in queste ore, CASADIRITTO ha attivato, attraverso tutti i canali possibili, sia di giorno, ma anche in orario impossibile, incontri e contatti sia presso il versante dell’Amministrazione Difesa sia quello parlamentare, ogni interlocuzione, anche in certi ambienti abitualmente non accessibili.

Normalmente non si possiede l’abitudine a dare etichetta di “eventi” o “fatti importanti” mentre gli stessi sono in corso. Po i posteriori, se ne acquisisce la giusta percezione. Sia con esito negativo che positivo.

LA GRATICOLA DI SAN LORENZO In questo caso, CASADIRITTO, forte delle proprie convinzioni e della forte spinta propulsiva data dalla clamorosa partecipazione a cui hanno dato seguito migliaia di famiglie e di utenti che ne hanno condiviso l’iniziativa, con interlocuzione autonoma, originale e continua fino all’ossessione diretta sia presso i propri parlamentari di riferimento, sia direttamente presso Ministro, Sottosegretario, e altri Organi Istituzionali, dal Presidente del Consiglio, ai Presidenti delle Commissioni Difesa, ha ben individuato l’importanza irripetibile e la tempistica del Decreto in approvazione.

E’ del tutto evidente che siamo davanti ad un bivio. Decreti passati contenenti elementi di contenuto non lecito o almeno con ampie zone oscure, agendo su l’insostenibilità dei canoni con prezzi folli di affitto, anziché semmai con normali canoni di mercato. Coordinati con altri Decreti e provvedimenti analoghi riguardanti presunte vendite con prezzi altrettanto folli. Questi provvedimenti hanno gettato nella prostrazione più nera e nel terrore di uno sfratto possibile le nostre famiglie.

Ne è scaturita una sorta di graticola, su cui tutte le famiglie, chi prima chi dopo, o sono state poste o lo saranno al più presto, come tanti SAN LORENZO, bruciati a fuoco forte o lento a secondo dei casi. Ciò è stato avvalorato con l’ultima impresa in ordine temporale quella scandalosa dovuta all’abolizione dell’arcinoto art. 286 comma 4, materializzatosi a cura o con l’accondiscendenza di benemeriti operatori in attività il 19 dicembre 2013 presso la Commissione Difesa del Senato, da allora chiamati, a ragion veduta, “ i semplificatori a loro insaputa” . Quelli che, allo scopo, dicevano, di semplificare, hanno cancellato invece un diritto per migliaia di famiglie a rimanere, a norma di legge, dentro l’alloggio.

Questo e altri importantissimi argomenti, tutti ugualmente degni della massima attenzione, che tra l’altro dovrebbero trovare una ricaduta sia nelle norme della sanatoria, sia nelle modalità riguardanti le vendite, sono già stati formalizzati e resi noti da CASADIRITTO. Troveranno una conferma positiva nelle nuove proposte o tutto si risolverà in un mare di inutili enunciazioni che apriranno forse definitivamente fine alle illusioni e daranno un colpo mortale anche alla fiducia che è ancora in noi.

VEDREMO IL FRUTTO, ANCHE DEL NOSTRO LAVORO, QUESTA SETTIMANA? Nei giorni 9 e 10 giugno la Commissione Difesa della Camera e il 9 giugno al Senato, sono state calendarizzate le sedute. Alla Camera l’on. le Rosa Villecco Calipari, presumibilmente formulerà le osservazioni sullo schema del Decreto annuale, il cui testo è stato pubblicato sul sito di CASADIRITTO. Da quelle sedute che si terranno, vedremo se tanta fatica ed impegno degli uni e attenzione degli altri troverà almeno una giusta e non eludibile mediazione. Oppure se continueremo a bruciare sulla graticola come tanti SAN LORENZO. Tutti ne sono stati avvertiti, anche se ci sarà allora, come sempre, chi riuscirà a scoprire le cose, solo a posteriori, cadendo dal pero e chiedendosi il perché.

Ma con altrettanto realismo confidiamo che sarebbe veramente una beffa se tanta fatica fatta da tutti noi, con passione e competenza, con consapevolezza e rispetto, andasse gettata nelle ortiche. Non ci rimane, tutti, di metterci alla prova del fuoco, e toglierci finalmente dalla graticola in cui ci hanno messo. Il Decreto in approvazione può essere una inversione di tendenza.

Sergio Boncioli

8 giugno 2015

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 010 3787 6560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS