Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

condividi         

MODIFICHE VENDITE E USUFRUTTO
VI CONOSCIAMO TROPPO BENE, CONOSCIAMO L’ESERCIZIO DEL POTERE ALLO STATO PURO, CONOSCIAMO LE VOSTRE DANNATE ASTUZIE E MANIPOLAZIONI, MA CIO’ NONOSTANTE.... DOBBIAMO PUR SEMPRE TRATTARE PASSO DOPO PASSO CONFIDANDO CON CHI TRA DI VOI E’ ALMENO UNA PERSONA PERBENE.

Pubblicate sulla G.U. n. 126 del 31 Maggio 2016, norme riguardanti tra l’altro, variazioni migliorative su: vendite e usufrutto, inoltre il decreto da annuale passa biennale.

Una battaglia durata almeno cinque anni. Si trattava di portare solamente alcune lievi modifiche al decreto La Russa sulle vendite. Un testo carente, azzoppato da tiri incrociati, dei soliti cecchini dentro le mura nobili e meno nobili ma almeno qualcosa di quelle modifiche, diventa finalmente legge.

E’ stato pubblicato sulla G. U. n. 126 del 31 maggio 2016 il D. L. n. 91 del 24 aprile 2016, riguardante tra l’altro alcune norme che modificano l’Ordinamento Militare di cui al Decreto n. 66 del 15 marzo 2010, su cui le norme approvate, destinate prevalentemente ai sine titulo, saranno immediatamente riversate.

In particolare, riguardano il tema degli alloggi, parte integrante della più ampia trattazione oggetto delle modifiche, ricordiamo che tali norme incideranno su alcune situazioni già in itinere ( per esempio sugli alloggi attualmente in vendita) e sulle applicazioni future.

Sono citate in Gazzetta nel seguente ordine:
pag. 1 . L’oggetto: Disposizioni integrative e correttive in materia di recisione in senso riduttivo dell’assetto strutturale e organizzativo delle Forze Armate; pag. 2 art.306 vendite e usufrutto;
pag. 2 art.306 variazione periodicità Decreto annuale che passa a Decreto biennale;
pag. 20 note su vendita e usufrutto.

Tali norme e variazioni traggono origine da un più ampio tentativo in origine molto più complesso portato avanti da CASADIRITTO nel corso degli ultimi sei anni (data del Decreto sulle vendite La Russa del 15 maggio 2010) e vanno a modificare, seppure in piccole ma significative parti, quanto era logico facesse lo stesso originario estensore, semmai ne avesse avuto la benché minima percezione di quello che andava a combinare con il suo Decreto.

Sei anni fatti di passaggi parlamentari, trattative estenuanti, sparizioni di testi, rinvenimenti e riproposizioni. Un itinerario allucinante fra personaggi ormai spariti nel corso del sessennio ma subito sostituiti da nuovi adepti. Tempi biblici, sia nel Parlamento che allo SMD, il tutto suonato e cantato fino ad oggi quasi dalle stesse persone, ma sempre con la voce di CASADIRITTO fuori dal coro, nella difficilissima opera di tentare una utile correzione, in materia di vendite e usufrutto, seppure in corsa, così come sempre. Tutto documentato dal Coordinatore partecipe in prima persona e riportato puntualmente sempre sul sito. In ogni caso, seppure le variazioni apportate scalfiscono appena la “ filosofia” del Decreto vendite del 18 maggio 2010, nella parte più scandalosamente carente, quella delle tutele e dei prezzi, possono dare a chi ne usufruirà ma anche a tutti gli altri utenti, almeno la concretezza e quel pochino di fiducia in chi tra di noi con CASADIRITTO ha sempre perseguito attraverso piccoli passi in avanti, un tentativo di revisione di quanto accaduto ”nell’anno horribilis” di un allora Ministro e dell’allora suo Sottosegretario. Questi tentativi e questi miglioramenti sono andati in porto naturalmente con la parte più illuminata del Parlamento, della Difesa, e con CASADIRITTO.

INDIVIDUATA LA EXIT STRATEGIC, PROSSIMA LA FINE DELL’ AVVENTURA? Interazione che si rende proprio ora indispensabile e urgente continuare nel momento che circolano ancora liberamente le imprese di “generali patavini ammazza decreti “ che si sono lanciati contro tutto e tutti, imprese che comunque, ed è questa una notizia, avrebbero le ore contate.

Sergio Boncioli

Allegato:
   Gazzetta Ufficiale n, 126 del 31 maggio 2016

9 giugno 2016

STRADAFACENDO

CASADIRITTO NEWS

Casadiritto è anche su Facebook e Twitter
Si ricorda che tutte le norme, leggi e regolamenti citati, sono riportati all'interno del sito. Tutti ne possono prendere visione e scaricare i contenuti anche nella stesura originale
Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1004499925 oppure con bonifico IBAN n. IT43 T076 0103 2000 0100 4499 925 intestato a Benedetto Franchitto con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS