Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

condividi         

IL MINISTRO DELLA DIFESA APRE ALL’INCONTRO CON CASADIRITTO

FINALMENTE. Dopo circa sei mesi dalla richiesta che Casadiritto aveva inoltrato al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, dopo che circa 4.500 lettere/fax inviate dalle famiglie degli utenti erano arrivate sul suo tavolo di Palazzo Baracchini Via XX Settembre, dopo ancora che Casadiritto attraverso il suo sito, metteva continuamente in luce e facendole emergere, proprio situazioni paradossali, chiamiamole pure “ differenti interpretazioni” e “ambiguità” che in modo reiterato pullulano nel momento dell’applicazione pratica dell’abnorme normativa che gira attorno alle norme del sistema alloggiativo della Difesa, e se ciò non bastasse nella libera applicazione che ne danno i Comandi dopo una altrettanto libera interpretazione delle “ norme applicative” di SMD, il Ministro della Difesa ha finalmente e positivamente interrotto il silenzio dei suoi Uffici (impermeabili persino a delle telefonate di cortesia) ed ha aperto a che l’incontro avvenga.

Questa volontà è stata esplicitata all’interno di un Atto Parlamentare formale su” Interrogazione a risposta Scritta” n. 4-00933 fornita dalla stessa Ministra al Senatore del PD Bruno Astorre. Interrogazione inerente, fra l’altro, l’atteggiamento di un Comando Aeronautica di Roma nei confronti di una Signora di Roma (Centocelle) circa la decadenza dall’ applicazione del Decreto del 7 maggio 2014, che aveva prima riconosciuto e poi revocato per via di una supposta richiesta fatta dal Comando ad aprile u.s.(n.d.r. ci permettiamo di osservare alla Signora Ministro ed a altri che trattandosi di redditi certificati qualsiasi dichiarazione sostitutiva non può prescindere dalle naturali scadenze tributarie previste per legge sia per quanto riguarda il 730 che l’eventuale Modello Unico, scadenze che sono fissate per legge rispettivamente a giugno e a settembre di ogni anno, non certo nel mese di aprile, data di presunta richiesta alla signora di Centocelle) inerente alla dichiarazione sostitutiva.

Come ben si sa la questione era già stata risolta positivamente come risulta sul sito di Casadiritto. Ma il fatto era grave dal momento che le era stata tolta la protezione del decreto. Lo stesso Comando Enti di Vertice, dell’Aeronautica di Roma aveva fatto rientrare nei giusti e corretti termini quanto avventatamente comunicato e restituito alla Signora i suoi sacrosanti diritti.

Per ritornare al preannunciato incontro salutiamo quanto dichiarato dal Ministro come un riconoscimento alle giuste aspettative delle famiglie degli utenti che Casadiritto rappresenta e diamo loro tutto il merito. D’altro canto Casadiritto fin d’ora si dichiara pronto all’incontro, magari, ci permettiamo di aggiungere, che ciò avvenga prima che i giochi saranno fatti, in sede ministeriale.

CONFRONTO SUL NUOVO DECRETO IN TEMPO UTILE. Poi, il Decreto Biennale prenderà la strada che porta alle competenti Commissioni Difesa dove il piano di Gestione Biennale a norma dell’art. 306 del C.O.M. si confronterà in maniera fattiva, lo speriamo, con altri contributi. Un momento, questo, per dipanare le molte interpretazioni che in questi anni siamo stati costretti a subire, cercando di evitare in questa delicata fase, certe “esuberanze” attraverso annunci riguardanti presunti “ privilegi da scardinare” scambiandoli, in maniera grossolana, con le giuste tutele delle famiglie.

Eliminare invece “ quelle sfasature che conducono a differenti interpretazioni e ambiguità” e finalmente vengano introdotte di nuovo in modo ancora più chiaro e cristallino quelle norme di tutela, di etica e civiltà, “ dal buon sapore antico ma sempre attualissime” che sono alla base da sempre, di tante nostre battaglie.

Questo a nostro parere, dovrà rappresentare il vero cambiamento: l’abbattimento di ogni ambiguità. Questa determinazione alla concretezza su precisi punti, e non può essere che così, è solo l’anteprima. L’appuntamento non ci troverà impreparati e per gli argomenti trattati, non sarà certo una passeggiata di salute, ma sarà salutare. Ci auguriamo, che anche per il Ministro e i suoi collaboratori l’incontro rappresenterà una boccata d’aria pura in un mare di sincerità e di verità.

Sergio Boncioli

Allegato:
   La risposta del Ministro Trenta all’Interrogazione del Sen. Astorre con l’apertura all’incontro con Casadiritto

10 febbraio 2019

STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1037876560 oppure con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 0103 3787 560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS