Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

condividi         

LA META
L’OBIETTIVO: ABBATTERE I CANONI DI MERCATO E TUTTA LA PANCOTTAGLIA CONTENUTA NEL DECRETO DEL 16 MARZO 2011. UNO DEI MEZZI? UN SOSTEGNO CONCRETO A CASADIRITTO

VACCINIAMOCI CONTRO IL DECRETO DI CROSETTO, QUESTO VIRUS LETALE, MA ABBIAMO UNA SOLA DOSE DI VACCINO: CASADIRITTO PUO’ SERVIRE

La pandemia che da anni attraversa e condiziona il gią difficile vivere e la quotidiana lotta di chi vive negli alloggi militari, in tanti anni non č stata ancora debellata.

Casadiritto ha fatto di tutto: negli anni incontri con Ministri Difesa, Sottosegretari Difesa, Capi di Stato Maggiore, Capi Gabinetto, Direttori Generali Segredifesa, e poi, Decreti annuali, Risoluzioni, interrogazioni Parlamentari, Convegni Nazionali strabilianti per contenuti e partecipazioni, convegni in sale parrocchiali e perfino in qualche canonica con la “complicitą” del Cappellano Militare, incontri con il COCER, ma quel virus inoculato, ma prima preparato dal 2008 fino al 2010, e poi ben pronto il 16 marzo 2011 con la partecipazione convinta prima dei Capi di Stato Maggiore Difesa Vincenzo Camporini e Giampaolo Di Paola, poi per la parte politica dell’allora Ministro Ignazio La Russa, e il Sottosegretario Guido Crosetto e buon ultimo, l’ex Presidente Nicola Latorre, tutti ancora saldamente in sella nel settore Difesa, seppure a vario titolo, quel virus si č ulteriormente espanso negli ultimi 10 anni e continua a mietere le sue vittime, il cerchio si č chiuso nella tempesta perfetta tra canoni insostenibili e sfratti (obbligatori) con il famigerato Decreto Crosetto.

La resistenza e la resilienza di Casadiritto č stata a dir poco “eroica”, Decreto 7 maggio 2014 e avventurosi blocchi di sfratti tuttora in atto fino al 31 dicembre 21. Risultati insperati ma non sufficienti.

Ma noi non vogliamo essere considerati dei reduci nostalgici e lamentosi ma abbiamo ancora voglia di combattere a mani nude e con la forza della ragione. Non ci hanno ancora distrutto con le loro lettere al veleno e per questo ancora ci siamo.

Tra i vari modi di partecipare a quella che si prevede essere “ la madre di tutte le battaglie” quella sui contenuti del futuro Decreto Biennale, di cui in tanti ne parlano sottovoce, ma ancora non hanno trovato il coraggio di presentarlo in sei anni (evidentemente non si prevede nelle intenzioni niente di buono per gli utenti) il modo concreto e generoso di aiutare Casadiritto č quello di contribuire alle iniziative e al suo funzionamento attraverso un versamento a mezzo bonifico bancario o postale al seguente codice IBAN:

IT 3O FO76 O1O3 2OOO O1O3 787 6560

con causale, sostegno CASADIRITTO Roma, intestato a Carangelo Antonio.

Una forte e immediata raccolta di fondi fatta anche con iniziative locali, oltre che con versamenti singoli, non potrą che far bene a chi la fa e a chi la riceve e a quanti si prodigheranno per questo.

LA SEGRETERIA: Sergio BONCIOLI, Antonio CARANGELO, Stefano AQUILINI, Nicola GAUDIELLO Vincenzo MARRUCCELLI, Vincenzo PAGANO, Enrico BELLI, Benedetto FRANCHITTO, Sergio DE GREGORIO,Vincenzo CASABURRI.

30 agosto 2021

STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 010 3787 6560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS