Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

condividi         


BREAKING NEWS



SI ANNUNCIA UNA CLAMOROSA VITTORIA DI CASADIRITTO


Dopo circa 4 mesi di tira e molla, con una Pec inoltrata ieri sera all'interessato, nostro utente di Milano, che dietro sue continue sollecitazioni ha incalzato il Comando Aeroporto di Milano, e in perfetta collaborazione con l’Associazione CASADIRITTO aveva piu’ volte invitato quel Comando a recedere dalle sue decisioni, che il Comando della 1^ Regione Aerea di Milano dell’Aeronautica della singolare applicazione della quale venivano comunicate le variazioni ISTAT applicate in derivazione del 100% di aumento, anziche’ del 75% agli utenti con il titolo di concessione scaduto, ora si comunica che il COMANDO AERONAUTICA della 1^ REGIONE AEREA DI MILANO, fa sapere di aver chiesto con un quesito alle “SUPERIORI AUTORITA’ , al fine di ricevere disposizioni per la corretta modalità applicativa e univocità di indirizzo di Forza Armata della variazione annuale di cui trattasi “ e aggiunge “ Cio’ a testimonianza della massima sensibilità ( sic) ed attenzione che questo Comando ha sempre dimostrato in un settore normativo complesso ed in via di evoluzione….” Etc. etc.

A parte queste ultime e non veritiere considerazioni ( l’esempio di vietare l’entrata ai “ sine titulo” (cosiddetti) nella struttura ricreativa di Milano è emblematico ma non intendiamo recedere). Su questo attendiamo ancora che il Comando di Milano ci spieghi as noi e agli utenti la ragione e la norma regolamentare che attesti il divieto applicato con cattiveria E OSTINATA PERSISTENZA nell’estate precedente. Il Comando non ha mai risposto. Faremo su questo un’altra battaglia questa volta anche di civiltà. Ma c’e’ dell’altro.

Dunque, tanto per chiarire le cose e non essere presi in giro, il Comando Aeronautica , annega, afferma, in un mare di norme e disposizioni…., come afferma. Bene lo ammette che è andato in bambola. Poi, come se niente fosse, dopo che aveva reso esecutivo quello che propinava per ordine, e citato nella lettera del 30 agosto 2022 che alleghiamo. Evidentemente quelli che propinava per ordini asserendo di averli ricevuti dallo Stato Maggiore Aeronautica, non erano quelli che cosi’ esplicitamente affermavano essere. La norma vera, quella da applicare è quella inserita nel Decreto Legislativo del 28 gennaio 2014. Art. 286 comma 1, molto chiaro e inequivocabile. Quella norma a maggior chiarimento era stata inviata da CASADIRITTO e dagli utenti allo stesso comando di Milano. NON OCCORRE A AVER FATTO STUDI SUPERIORI, MA OCCORRE UNA MEDIA ATTITUDINE E PROPENSIONE A LEGGERE ED APPLICARE UNA DISPOSIZIONE CHIARA DI PER SE. Per di piu’ tale norma è in vigore dal 2014. Come è stata applicata negli anni precedenti? Quella pletora di generali che pullulano il Comando di Milano, non ci puo’ dire che non avevano letto e non avevano compreso.

Ora CASADIRITTO vuole esprimere tutta la sua soddisfazione per il risultato, ancorchè necessariamente dovuto in attesa della risposta formale di Roma. Risultato ottenuto “ a mani nude e con la forza della ragione” e ringraziare quanti utenti interessati o non ma comunque mai spettatori, facenti parte del copioso universo da cui dipendono i Comandi che amministrano i loro alloggi. MILANO, PISA, POGGIO RENATICO, ISTITUTO DI SCIENZE MILITARI AERONAUTICHE DI FIRENZE, COMANDO 2^ Stormo. Di RIVOLTO ( UD) COMANDO 4^ Stormo ( GROSSETO) , COMANDO 6^ Stormo di GHEDI, COMANDO 15^ Stormo ( CERVIA), COMANDO 51^ STORMO ( ISTRANA), COMANDO 3^ STORMO ( VILLAFRANCA) COMANDO AEROPORTO ( AVIANO) COMANDO AEROPORTO ( CAMERI), COMANDO AERPORTO QUARTIER GENERALE 1^ R.A. MILANO, cioe’ tutta l’aeronautica dipendente dalla 1^ REGIONE AEREA alla quale si voleva applicare il provvedimento.

La notizia che pubblichiamo ha il sapore assoluto di una vittoria annunciata ma in itinere scontata dal tenore delle motivazioni che si tenta di arrampicarsi. La risposta che ne avrà da SMD, immaginiamo che pur scontata, sarà alquanto imbarazzante, anche se mitigata da affermazioni roboanti e clamorose. Ma purtuttavia sarà un verdetto inesorabile.

Ed è immensa per tutte le famiglie interessate e non ancora, al tentativo feroce di abuso e tentata ESTORSIONE ATTRVERSO UNA FALSA INTERPRETAZIONE E PEGGIO ANCORA DI UNA APPLICAZIONE RECONDITA DELLE INTENZIONI NON CONFESSABILI. Ora la brutta figura li attende. Vale e varrà come monito. Prossime battaglie ci attendono.

Onestamente non possiamo dire di poterle sostenere tutte e per sempre. Occorre che anche altri soggetti, all’interno di CASADIRITTO, prendano le redini quanto prima. Molto varrà. L’affetto. La partecipazione e la vicinanza alle nostre battaglie che gli utenti vorranno sostenere per loro e per l’Associazione CASADIRITTO. GUAI IN QUESTO MOMENTO A ESTRANIARSI E STARE ALLA FINESTRA A SPESE DI CHI HA CORAGGIO E DIFENDE SE STESSO E GLI ALTRI: SAREMMO ALLORA TUTTI RISUCCHIATI DAL VORTICE DELLA PREPOTENZA DI CUI CON QUESTO EPISODIO DELL’ISTAT NE ABBIAMO AVUTO AMPIA PROVA: Con grande affetto da parte del Coordinatore e di tutta la squadra.



Sergio Boncioli

Roma li 1 dicembre 2022


Allegati:
   Lettera dell’AERONAUTICA MILITARE DEL 30 agosto 2022
   PEC , Ricevuta per conoscenza dal nostro utente, che pone il quesito alle Superiori Autorita’

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 010 3787 6560 intestato a Carangelo Antonio con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS