Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

ARCHIVIO NOTIZIE 2022


24 aprile 2022

surf

REGISTRARE IL MOD. 2 NON E' UN'OPZIONE QUANDO LO CAPIREMO?

surf E' dal 1999, a seguito del passaggio importante soprattutto per gli utenti sine titulo, che con l'entrata effettiva del passaggio alla formula del " canone" modalità giuridiche stabilite per la prima volta da legge nel 1993, n. 537, che lo Stato Maggiore Difesa, Ufficio Affari Generali, con prot. 3371/032. 1033 del 16 luglio 1999 ha diramato in ambito dei Forza Armata , un'unica e corretta applicazione del DPR 26 aprile 1986 n. 131/86, inerente al pagamento

dell'Imposta di Registro per gli alloggi di servizio, secondo una direttiva fatta pervenire dal Segretariato Generale della Difesa e DNA in data 10 giugno 1999. Successivamente , in linea e sulla base di chiarimenti con il Ministero delle Finanze , sono stati dettati i criteri applicativi al pagamento e delle modalità, differenziati per le categorie AST, ASI-ASIR e ASGC, tutte e tre le categorie aventi imposte complementari . Inoltre quelle relative agli utenti senza titolo. Posto ciò come premessa, dell'obbligatorietà e al pagamento dell'imposta, che negli anni successivi è stata soggetta a vari " ritocchi" in aumento. È indubbio che tale adempimento rimane nella sua formula tecnico-giuridica- amministrativa con una ricaduta in sanzioni fiscali e persino penali . con possibile conseguenza della possibilità nella continuazione della permanenza nel proprio alloggio, in caso di non adempimento. CASADIRITTO , nel Comune interesse degli utenti sine tutulo , nel corso degli anni, sia con convegni, lettere ha ripetutamente rammentato, perfino fornendo modulistica ed esempi di compilazione, per registrare il mod. 2 presso l'Agenzia delle Entrate, ancora prima si chiamava Ufficio del Registro, rapportata all'entità del canone pagato, nella misura del 3%. Purtroppo, ancora oggi a distanza di decenni, qualcuno fra di noi, ancora balbetta di non sapere, di non conoscere," non ci capisce niente" e soprattutto nessuno ci ha detto niente. E' vero anche, come nel caso del Comando Militare della Marina di Roma, che c'è chi non ha mai comunicato tale norma e peggio molti utenti, che chiedevano informazioni, si sono visti rispondere di non registrare un bel niente. In altri casi, sono state impartite disposizioni inesatte e pasticciate, In altre ancora ( Aeronautica) sono state impartite disposizioni di fare il solo versamento, senza registrazione. Successivamente poi si è provveduto a rettifica. Insomma una baraonda pazzesca. A parte questo, qualche volta ci si trova di fronte a persone di un certo tipo e altre di una certa età. La cosa potrebbe essere veritiera , ma non per questo , in caso di accertamenti, non c'è posta per questo tipo di argomenti. In gioco oltre che il rispetto delle norme, è in ballo la nostra credibilità di cittadini utenti di un servizio che sono rispettosi delle Leggi. Anche per questo, quando è stato ed è possibile, CASADIRITTO ha usato volentieri la sua Sede per ricevere in continuazione centinaia di persone , fornendo gli elementi e compilando in molti casi gli stessi moduli. Ma malgrado ciò , esercitando doverosamente i relativi controlli, continuano arrivare dagli stessi Comandi comunicazioni di accertata inadempienza con avviso alla Guardia di Finanza per i provvedimenti d'Ufficio previsti in materia. Solo in quel momento scatta il panico.

Agli inadempienti e " distratti" utenti sine titulo ricordiamo l'indispensabilità della registrazione, molti anche con effetto retroattivo e pagamento delle penalità con codici e anni d'imposta diversi, per il ritardato pagamento , prima di essere colti in fallo. A tutti noi invece ricordiamo che proprio assolvendo , senza bisogno di "maestrini ammonitori" a questo adempimento, diventeremo piò credibili e attendibili, nei confronti di chi ci vuole descrivere presso l'opinione pubblica non informata correttamente, coma " un coacervo di furbacchioni e abusivi. Questo è uno dei mezzi per smentirli.

A tutti gli Amici buon 1° Maggio

surf

Roma li 30 aprile 2022

IL COORDINATORE DI CASADIRITTO

Sergio Boncioli




24 aprile 2022

surf

IL PUNTO DI VISTA DI CASADIRITTO, FALSA RETORICA POSTA IN MODO MANICHEO: PACE O CONDIZIONATORI ACCESI? LA RICADUTA CERTA: ALLONTANAMENTO DI OGNI PROSPETTIVA DI RIFORMA SUGLI ALLOGGI MILIARI "PICCOLA" ECONOMIA AL DI FUORI DELLE CHIACCHIERE E DEI CHIACCHIERONI DEL SOLITI IMBONITORI " ECONOMICI"

La stretta attualità. che avrà una inevitabile ricaduta per mesi se non per anni, ci costringe ad abbandonare per un attimo lo stretto legame che unisce CASADIRITTO all'aspetto strettamente monotematico sugli alloggi militari e le famiglie concessionarie o ex concessionarie.

1^ "BOTTA ISTAT SUI CANONI"

Contemporaneamente ecco che arriva l'adeguamento ISTAT sul canone degli alloggi militari, Un aumento che dopo alcuni anni di inflazione relativamente bassa, invece negli ultimi mesi (2021) raggiunge una cifra percentuale che supera per un solo anno quello che era risultato di aumento nei tre anni precedenti.

2^ BOTTA IMPOSTA DI BOLLO

Dal 1^ gennaio 2022 viene pagata d'autorità su libretto pensione e semplice carta posta pay, una imposta di bollo pari al 34,20% sugli interessi anche su piccoli importi. E' l'applicazione di una Finanziaria del 2021 che ora entra in funzione in maniera generalizzata anche per chi il libretto o la carta la usa solo per lo stipendio o la pensione. E viene applicata al di la degli importi sugli interessi.

3^ BOTTA, AUMENTI ISTAT PRIMO TRIMESTRE 2022.

Vengono resi noti i dati relativi all'aumento ISTAT 2022 per il primo trimestre. Nei primi tre mesi del 2022 l'inflazione vola al 7% rispetto la 3% precedente per tutto l'anno 2021.

4^ BOTTA CADUTA DEL PIL

Viene prevista per il 2022 una crescita del PIL di circa il 3% piu' che dimezzata rispetto ad una previsione solo di alcuni mesi prima del 6,1% con prospettive, raccontavano con il loro linguaggio borsistico "ancora più robuste" Tutto cio' comporta che nel nuovo DEF appena varato ( Documento di Economia e Finanza) tali ripercussioni negativa avranno una ricaduta enorme. O le minori entrate che si tradurranno in una diminuzione rovinosa specialmente sul sociale, Ospedali, scuole, servizi in genere oppure peggio andranno a debito di Bilancio, e provocheranno una aumento ancora sull'inflazione, che come sappiamo non colpirà in maiera progressiva, ma sarà una trave indistinta in quanto sarà scontata e ricadrà in misura uguale su tutti i redditi, bassi o alti o fantasma che siano. Questa è peggiore di ogni tassa. In questa fase pensare ancora ad aumenti per gli armamenti paventati, aumenti della benzina, elettricità ormai fuori da ogni controllo falcidieranno ancora di più oltre l'economia anche le singole famiglie. Immediatamente all'uscita del DEF i soliti "laudatores" legati a certi ambienti che si dicono economici, uno stuolo di editorialisti del giorno dopo, stanno cercando di mischiare le acque e spiegarci con le argute motivazioni del linguaggio economico l'indimostrabile avventurandosi in previsioni sbagliate ma il loro compito è quello di convincere ed imbonire i dubbiosi. Chiacchiere e chiacchieroni mettendo a rischio il loro sapere e le loro sapienti teorie " bocconiane" Contemporaneamente qualcuno , nel goffo tentativo di metterci una pezza semplificando il ragionamento in maniera maldestra, così si spiega e pone una falsa alternativa: PACE o CONDIZIONATORI accesi? Una maniera manichea per porre il drammatico problema della GUERRA IN ATTO, CHE COME TUTTE LE GUERRE DOVREBBE ESSERE RISOLTA PREVENTIVAMENTE CON OGNI FORMA DI TRATTATIVA DIPLOMATICA E FARE OGNI TENTATIVO PER SCONGIURARLA COME PERALTRO PREVEDONO I PRINCIPI DELLA NOSTRA COSTITUZIONE SUL DIVIETO DI ENTRATA IN GURRA SE NON PER LA DIFESA DELL'ITALIA E NON SOLUZIONI EMERGENZIALI E ALTERNATIVE RISIBILI CIRCA L'USO DI CONDIZIONATORI O TERMISIFONI CHE SIANO, AMMESSO CHE SI ABBIANO I SOLDI PER PAGARE LA BOLLETTA, AMMESSO CHE SI ABBIA I SOLDI PER PAGARE LE BOLLETTE E CHE CONTRAPPONE GUERRA E PACE A NON SI SA BENE COS'ALTRO, ANCHE SE CON UNA CONDUZIONE MINIMA DEGLI IMPIANTI, CHE ALTRI DECIDERANNO E CHE SALVEREBBERO L'ECONOMIA. Noi "tifiamo", perché mettiamo la vita innanzi a tutto, per una Pace immediata in Ucraina tra le parti e che eviti una paurosa "ESCALATION", che non sia alternativa ad inutili sacrifici economici e umani, con il rischio di una escalation termo-nucleare per noi insopportabili e difficoltà e pericolo non remoto di un disastro di tutto il genere umano e ora più che mai in balia della tempesta. Va da se, che con questi chiari di luna, sempre più lontano diventa il traguardo da raggiungere, il nostro unico e originario obiettivo, cioè quello di cambiare le norme del Regolamento per gli alloggi militari e dar via al Pano di Costruzione legato comunque a nuovi finanziamenti "ad hoc". Questa per noi non sarà la "guerra" ma la lotta ragionata e l'impegno per il nostro futuro. Al contrario, sembra che dalle utime notizie, l'argomento sia stato messo in secondo ordine, facendo ulteriormente incrancrenire tutte le criticità esistenti e creandone, man mano che il tempo passa, delle nuove.

Roma li 22 aprile 2022

IL COORDINATORE DI CASADIRITTO

Sergio Boncioli

Nota di redazione: Con questo articolo CASADIRITTO riprende le pubblicazioni sul suo "storico" sito, interrotte per motivi già spiegasti il 31 dicembre 2021. Siamo convinti che riprenderà presto la sua funzione di informare al massiumo su notizie in chiaro ma alcune volte oscurate, nel mondo infinito degli alloggi militari. Auguri a tutti e Ringraziamo il ew master Carmelo Marletta per il suo contributo che ha dato in tanti anni di "servizio" a favore degli utenti degli alloggi militari, e diamo il benvenuto a chi si appresta a prendere il suo delicato posto. Facciamoci coraggio, Sergio


SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 010 3787 6560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS