Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

ARCHIVIO NOTIZIE – SETTEMBRE 2008


2 settembre 2008
SE CASADIRITTO VINCE VINCONO TUTTI!!!!

La Corte dei Conti ha registrato in data 27 maggio 2008 il Decreto, Reg. n. 6 fg. 96 – Ministro Difesa del 31 marzo 2008 emanato secondo quanto previsto dalla Legge 537 del 24 dicembre 1993 – art. 9, comma 7. Con questo decreto vengono stabiliti i limiti di reddito entro i quali gli utenti, aventi titolo di concessione scaduto, transitano in regime di locazione.

Grandi sono le novità in esso contenute.
PER LA PRIMA VOLTA vengono inseriti, con effetto retroattivo i limiti anche degli anni precedenti e quindi si dovrà dare corso alla restituzione – nei casi previsti – di quelle quote di affitto che nel frattempo per almeno 1500 utenti, erano state pagate in più. Questo beneficio varrà soprattutto per i Sottufficiali ed in alcuni casi per gli Ufficiali in servizio, oltre naturalmente a pensionati e vedove.

I nuovi limiti in Euro sono i seguenti per i precedenti anni: 36.637,34 - 37.260,17 - 38-005,38 - 38.651,47 Incrementati per ogni familiare a carico, oltre il terzo, nella misura massima attuale di € 1.212,04 per ciascun familiare.

1. PER LA PRIMA VOLTA gli incrementi sono stati calcolati nella misura del 100% dell’aumento dell’indice ISTAT dal 2004 al 2007 anziché al 75%.
2. PER LA PRIMA VOLTA anche gli utenti degli alloggi ASI e ASGC oltre che AST, possono mantenere la conduzione indipendentemente dal reddito, purchè conviva un familiare portatore di handicap grave.
Questo Decreto, così voluto e sofferto, è il risultato di sacrificio, buonsenso e duro lavoro. QUANDO CASADIRITTO OTTIENE UN RISULTATO, VINCONO TUTTI !!!!
Sergio Boncioli

Allegati:
   Decreto redditi 2004-2007
   Tabella A

2 settembre 2008
CONTRIBUTO A FAVORE DI CASADIRITTO

Cari Amici.

Con un consuntivo di risultati superiore al previsto. Ma con un incerto futuro, ci rivolgiamo ancora una volta a tutti gli utenti degli alloggi militari ed a quanti hanno a cuore il problema della casa. Infatti con l’approvazione dell’ultima Finanziaria (Legge 244 del dicembre 2007) è stato approvato un programma pluriennale che prevede un “Piano Casa” per la costruzione e la ristrutturazione di alloggi attraverso l’alienazione di quelli ritenuti non più utili. Su questo programma CASADIRITTO si riconosce, ma enorme preoccupazione sta destando l’attuale “Bozza di Regolamento” attuativa della Legge su cui è aperto un tavolo con il Ministro della Difesa, grazie al contributo appassionato e partecipato di migliaia di famiglie (circa 6000) che hanno inviato il loro fax al Ministro della Difesa.

1. Decreto annuale
Altro risultato enormemente positivo è stato l’emanazione del Decreto annuale che riconosce il recupero in termini di reddito annuale per gli ultimi quattro anni. Il reddito annuale è stato fissato in € 38.651,47 più i benefici dovuti dall’eventuale carico familiare. Il Decreto ed i benefici sono descritti e dettagliati a parte. Erano quattro anni che ciò non accadeva. E’ previsto il recupero delle somme riguardanti il canone maggiorato pagato per gli anni precedenti. 2. Blocco degli sfratti
E’ legge – Infatti sulla Legge 244 è previsto tale blocco. Tutto questo è successo: Ma non sarebbe stato possibile senza CASADIRITTO. 3. C o n t r i b u t o a CASADIRITTO: a. 2008/2009:
Anche per questo, come ogni anno, il contributo che volontariamente ogni utente è chiamato ad effettuare sarà il carburante per le nostre decisive attività. Questo contributo ormai sappiamo che viene dato con entusiasmo, ma non dobbiamo fermarci. In questo caso saremmo risucchiati dai vortici (alcune sacche fortissime di ben individuati apparati seppur minoritari, personaggi vari e loro tromboni che ci considerano “abusivi”: che si vergognino, dobbiamo dirglielo, come da sempre diciamo). Se la Difesa prenderà il ricavo delle vendite lo deve anche a noi famiglie che con loro canoni finanziano l’intero “sistema”.

Il contributo che ognuno di noi verserà, piccolo o grande che sia, misurerà il termometro della approvazione a quanto facciamo e ci spronerà ancora ad andare avanti, pur nelle difficoltà nei prossimi 12 mesi.
Attraverso i Coordinatori Locali o con contributi inviati direttamente, i versamenti dovranno essere effettuati sul Bollettino di C/C postale nr 39898945 intestato a Di Bartolomeo/Franchitto – Via Flaminia 333 – 00196 Roma (meglio in forma cumulativa per evitare inutili e costosi aggravi).
Un gesto utile ma anche bello. Un caro saluto Roma,

Sergio Boncioli
Coordinatore Nazionale CASADIRITTO

La Segreteria: Aniello Formisano – Vincenzo Casaburri – Benedetto Franchitto – Luigi Di Bartolomeo – Antonio Carangelo – Errico Belli

4 settembre 2008
LETTERA APERTA AL GEN. CAMPORINI

Decisa ed argomentata replica di CasaDiritto alle affermazioni del C.S.M. della Difesa Gen. Camporini al Parlamento:...

   continua a leggere

STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1037876560 oppure con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 0103 3787 560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS