Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

ARCHIVIO NOTIZIE – APRILE 2012


2 aprile 2012

TROPPA SICUREZZA O ALTRO?
Scaduto il countdown di Casadiritto che negli ultimi 10 giorni ha scandito il termine del 31 marzo previsto dalla legge. Non risultano infatti al momento, presentati ne il decreto 2010, ne tantomeno il decreto 2011

Malgrado i solleciti e l’attenzione mediatica che CASADIRITTO ha cercato di suscitare, sulla mancata presentazione dl Decreto già firmato e mai registrato relativo al Piano di Gestione Annuale 2010 previsto da Norme e Regolamenti e malgrado che in queste ore è scaduto anche il termine per il Decreto relativo all’anno 2011, la Difesa ostenta un imbarazzante silenzio. Continua così l’anomalo comportamento della Difesa in merito a quanto previsto all’art. 306, comma 2 del Codice dell’Ordinamento Militare n. 66 del 15 marzo 2010.

Questo atteggiamento ingiustificato che appare da parte degli Autori un disinteresse delle regole che loro impone la Legge e che obbliga i Ministri, per quanto tecnici che siano, al suo rispetto, sta provocando anche danni materiali per chi da quei Decreti trova risposte, garanzie e certezze (limiti di reddito che permettono di rimanere negli alloggi in deroga, a quindi a pieno titolo, unitamente a famiglie con portatori di handicap). La particolare utenza che riguarda queste famiglie, ci fa pensare a quale livello di attenzione e considerazione vengono considerate queste famiglie o con scarse possibilità economiche o con altre situazioni.

Anche per questo dovremo elemosinare una interrogazione Parlamentare?
Ma chi ha preso possesso a Via XX Settembre di questi argomenti? Ma come veniamo considerati? Che cosa li rende o li fa considerare così potenti? Ci domandiamo ancora la ragione di questo atteggiamento dal momento che nessuno, alla Difesa ha tentato di dare o di darci una risposta. Che cosa c’è che non si può dire e che non si vuole fare?

Sergio Boncioli

3 aprile 2012

ERA ORA

Pervenuto in Parlamento l’atto di Governo n. 452, riportante lo schema di Decreto ministeriale concernente il Piano Annuale di gestione del patrimonio abitativo della Difesa per gli anni 2010 e 2011. Detto schema dovrà essere sottoposto a parere della Commissione Difesa della Camera entro il termine del 16 aprile 2012.
A margine, CASADIRITTO, ricorda a tutti l’opera di sensibilizzazione per il rispetto del diritto e delle norme messe in atto. E’ in grado di pubblicare in allegato lo schema e la Relazione Illustrativa, riportante tra l’altro i limiti di reddito previsti per il mantenimento del pagamento dell’attuale equo canone:
- per i redditi 2010, euro 40.810,22;
- per i redditi 2011, euro 41.912,10.

Sergio Boncioli

Allegato:
   Schema del Decreto e Relazione Illustrativa

4 aprile 2012

INCONTRO A PADOVA

Aderendo all'invito di numerosi amici di Padova, CASADIRITTO il giorno 14 aprile a Padova, terrà un incontro con gli utenti degli alloggi della Difesa. Il particolare momento in cui sono sul tappeto importanti novità, Canoni, Vendite, Decreti Annuali 2010 e 2011, riveste di particolare importanza una estesa partecipazione

Allegato:
   Volantino

6 aprile 2012

E’ APERTURA?
(Seduta Commissione Difesa del 4 aprile 2012)

Sembra potersi delineare una positiva svolta su quanto da tempo ripetutamente richiesto da CASADIRITTO, in tutte le sedi, Ministeriali e Parlamentari. Ora su una Risoluzione presentata dal Gruppo PD alla Commissione Difesa, circa la facoltà di poter optare per l’usufrutto dei conduttori ultra 65enni rientranti nel Decreto ministeriale annuale, ai sensi dell’art. 306 del Codice di Ordinamento Militare, e di estendere tale facoltà di usufrutto anche al coniuge convivente in caso di decesso, è iniziata la discussione su tale Risoluzione.

Tale possibilità è stata da sempre continuamente proposta e riproposta da CASADIRITTO, fin dall’apparire della prima bozza di Regolamento, ma sempre elusa. Anche recentissimamente in incontri informali, successivamente all’invio delle proposte di acquisto ad una prima tranche di utenti, a lettere spedite, era stata ribadita fermamente tale richiesta. La Risoluzione n. 7-00826 che si allega, ne chiede l’attuazione. Nella seduta del 4 aprile 2012 nell’interessante ed innovativa risposta data dal Sottosegretario Filippo Milone, “rassicura il proponente sulla volontà del Ministero di affrontare le problematiche evidenziate nella Risoluzione in base agli esiti degli approfondimenti in corso”.

Di particolare urgenza, in caso positivo, è l’aspetto che le lettere o sono state spedite o sono di prossima spedizione e quindi è da considerare l’aspetto di dare una proroga ai 60gg. termine previsto per esprimere l’adesione alla proposta di acquisto o meno. Dunque siamo ad una svolta per la questione del coniuge? Tutto fa pensare e sperare ad una lodevole apertura, ma vogliamo tenere in questo momento un atteggiamento di prudenza e di speranza. Come sempre CASADIRITTO è e rimane sul campo nella ricerca di spazi importanti di buon senso e giustizia per gli utenti e loro famiglie, pur nel quadro di un Regolamento mai condiviso ed arcigno e proprio per questo da modificare.

Sergio Boncioli

Allegati:
   Risoluzione 7-00826 Rugghia
   Seduta del 4 aprile 2012 IV Commissione Permanente Difesa

10 aprile 2012

DA “INSOSTENIBILE” A “DISSUASIONE” QUESTO E’ "IL NUOVO (VECCHIO) CORSO"
Canoni di mercato e vendite, norme "barbare" decreti paralleli, strategia unica

Per non dimenticare
Emergono sotto gli occhi di tutti ed a proprie spese, ormai che i giochi sembrano fatti, le ombre e poi le nitide figure dei personaggi che in quattro anni (2008 – 2011) a modo loro hanno dato il via al “Nuovo Corso” e che ritengono in qualche modo di aver chiuso la questione alloggi, con due Decreti in qualche modo storici (in senso negativo):
- Decreto Ministro della Difesa del 18 maggio 2010, riguardante il Piano e le vendite incorporato poi nel Codice di Ord. Militare n. 66 del 15 marzo 2010 e successive modificazioni e nel D.P.R. n. 90 del 15 marzo 2010;
- Decreto M. Difesa del 16 marzo 2011, anch’esso incorporato.

   continua a leggere

12 aprile 2012
INCONTRO A PADOVA
   Volantino

12 aprile 2012

PARERE FAVOREVOLE DEL PARLAMENTO AL DECRETO ANNUALE REDDITI 2010 – 2011

Mercoledì 11 aprile la IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati, ha espresso parere favorevole (Allegato 4) al Decreto Annuale, che come già reso noto, indica i parametri reddituali al fine del pagamento dell’equo canone:
   continua a leggere

17 aprile 2012

14 APRILE CASADIRITTO A PADOVA: UN TABU’ E’ CADUTO, PUO COMINCIARE UN FRUTTUOSO DIALOGO

Padova, città del Nord Est, città di infrastrutture militari. Caserme dismesse, altre da dismettere. Reparti che si accorpano, altri che, forse si delocalizzano o si ristrutturano. Famiglie abitanti gli alloggi della Difesa dell’Esercito e dell’Aeronautica che qui risiedono, sono intervenuti numerose al primo incontro organizzato da CASADIRITTO a Padova sul tema degli alloggi, in una sala messa a disposizione dal Parroco della locale Chiesa Madonna Incoronata, senza nulla a pretendere, se non avere come ritorno la probabile confusione

   continua a leggere

18 aprile 2012

OGGI IN COMMISSIONE DIFESA

Oggi 18 aprile, importante seduta alla Commissione Difesa della Camera. E' prevista la discussione e la conclusione sulla Risoluzione 7-00826 Rugghia-Calipari ed Altri, sull'esercizio del potere di acquisto dell'usufrutto dei coniugi conviventi conduttori immobili della Difesa. Inoltre interrogazioni su procedure Comando Scuole 3 Regione Aerea per rilascio alloggi Villaggio Azzurro "Gino Lisa" di Foggia

19 aprile 2012

LA CLAUSOLA DELL’USUFRUTTO CON PAGAMENTO FINO AL 20% ESTESA ANCHE AL CONIUGE CONVIVENTE ED AL PORTATORE DI GRAVE HANDICAP: QUASI FATTA

Un altro importante risultato sembra profilarsi, per Casadiritto e le Famiglie

Come annunciato ieri, la IV Commissione Difesa della Camera dei Deputati, nella seduta del 18 aprile (Allegato), ha preso in esame la Risoluzione 7-00826 Rugghia ed altri sull’esercizio del potere di acquisto dell’usufrutto per i coniugi conviventi, dei conduttori di immobili della Difesa. Dall’andamento della seduta, pur nel linguaggio per noi non sempre comprensibile ma necessariamente giuridico scaturito dall’intervento del Sottosegretario di Stato per la Difesa Filippo Milone, lo stesso Sottosegretario si è dichiarato disponibile ad una riformulazione delle norma tramite variazione da apportare all’attuale testo dell’art. 404 comma 4 del DPR 15 marzo 2010, n. 90.

In altri termini la norma si applicherebbe oltre che al conduttore, anche al coniuge o altro membro del nucleo familiare, la clausola che prevede il pagamento di un importo sino al 20% del reddito mensile per acquisire il diritto all’usufrutto ferme restando le altre condizioni previste. CASADIRITTO ritiene che quanto affermato dal Sottosegretario Milone, venga incontro alla richiesta fatta propria dalla Risoluzione Rugghia, e a quanto sostenuto e portato avanti da CASADIRITTO in tutti questi mesi di incontri e trattative più o meno ufficiali con le parti Responsabili della Difesa, a cui, in questa sede, rivolgiamo un ringraziamento.

Anche alla luce della attuale congiuntura economica, alla difficoltà di avere i mutui, e dai primi riscontri con i prezzi indicati nelle proposte di acquisto, il Comitato CASADIRITTO ritiene che per importanti fasce di utenti la richiesta di usufrutto possa rappresentare una decisiva soluzione, altrimenti non risolvibile se non attraverso una disponibilità economica improbabile per far fronte alle valutazioni di acquisto indicate dall’Amministrazione Difesa, non raggiungibili anche attraverso mutui bancari, vista l’età di oltre 65 anni e la scarsa capacità economica (famiglie entro i limiti di reddito del Decreto Annuale).

CASADIRITTO fermo restando tutta la riserva che dovrà mantenere fino alla lettura definitiva del testo e all’emanazione finale della norma sul D.P.R. n. 90 del 15 marzo 2010, esprime tutta la propria soddisfazione dell’importante risultato che sembra profilarsi in dirittura di arrivo, (come abbiamo sempre detto “con il treno in corsa”) rivolge un ringraziamento a tutti gli utenti che, con il loro sostegno, hanno voluto dare forza, voce e gambe, a questo ulteriore traguardo, che come ripetiamo, aggiunge un ulteriore tassello di giustizia e di equità, va ad inserirsi in un piano normativo (Regolamento) che rimane complessivamente arcigno ed ostile.

Sergio Boncioli

Allegati:
   Risoluzione 7-00826 Rugghia-Calipari ed Altri
   Sommario Seduta del 18 aprile 2012 IV Commissione Permanente Difesa

20 aprile 2012

OSTIA IMPOSSIBILE RISCATTARLI
"Ora il rischio è che le abitazioni finiscano all'asta"


22 aprile 2012

INCONTRO A PADOVA
Video realizzato nel corso dell'incontro organizzato da Casadiritto con gli utenti di Padova


23 aprile 2012

FOGGIA

Dagli abitanti del "Gino Lisa di Foggia" seguiti e sostenuti da CASADIRITTO riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera in risposta all'esito dell'interrogazione parlamentare dell'on. Rugghia

Allegato:
   lettera in risposta all'esito dell'interrogazione parlamentare dell'on. Rugghia

24 aprile 2012

Frutti avvelenati dell'informazione distorta CASADIRITTO risponde

   continua a leggere

25 aprile 2012

PROROGARE LA SCADENZA DEI 60 GIORNI PER TUTTI I DESTINATARI DELLE LETTERE DI ACQUISTO, OSTIA, CIAMPINO, ETC

Prezzi surreali, preliminare sui mutui da concordare con le banche, modifiche importanti in corso sul Regolamento, impongono una dilazione del termine dei 60 giorni di tempo per rispondere alle proposte di acquisto. Consigli prima degli "aquisiti"

Dopo gli importanti risultati che, nel limite del possibile, sembrano ottenuti, anche grazie all’opera di CASADIRITTO, a lettere in corso, la cui portata potrà essere valutata a pieno nella sua enorme importanza, solo al termine delle procedure di adesione alle proposte di acquisto che, cominciate in sordina ai primi di febbraio, si estenderanno in misura pressoché totale entro il corrente anno, ci sembra doveroso chiedere agli Organi decisionalmente preposti della Difesa un intervento che a questo punto sembra consequenziale e ineludibile

   continua a leggere

26 aprile 2012

Question time il Ministro della Difesa Di Paola risponde alle interrogazioni


29 aprile 2012

LETTERA AL SOTTOSEGRETARIO
"Non voglio gente vecchia sotto i 1.600 euro netti, ha detto un Direttore di Banca"

Al Sottosegretario di Stato per la Difesa
Dr. Filippo Milone
Via Napoli - 00100 Roma
Fax 06 4747439

Egr. Sottosegretario,
Le chiedo, nel mio ruolo di Coordinatore Nazionale dell’Associazione CASADIRITTO, che da anni con alterne vicende, interloquisce, a volte con ottimi risultati, a volte meno, ma sempre nell’interesse generale, con l’Amministrazione Difesa ed i suoi Rappresentanti, sul problema degli alloggi, che venga da Lei ulteriormente posta l’attenzione, sull’ormai prossima scadenza dei termini di risposta da parte delle famiglie interessate alle proposte di acquisto (circa 200) già inviate, concentrate perlopiù nelle zone di Ostia e Ciampino, assieme a poche altre. Provo a riepilogare:

   continua a leggere

29 aprile 2012

Sul TG3 delle 19.00, assieme agli utenti della Difesa e con la solidarietà di Casadiritto, un servizio sulla "vendita" degli alloggi di Ostia


STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1037876560 oppure con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 0103 3787 560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS