Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

ARCHIVIO NOTIZIE – GENNAIO 2016


3 gennaio 2016

IL BOTTO DELLE VENDITE DEGLI ALLOGGI

Dopo gli immancabili auguri di Buon Natale e felice anno nuovo (per fortuna sono ancora) che ci siamo scambiati con centinaia di famiglie, di amici e tanti altri, ecco che non manca il botto, non quello dello spumante ma quello metaforico ma egualmente deflagrante con i boati derivanti degli esiti ulteriori dei seggi d’asta di fine anno, degli alloggi della Difesa. Infatti CASADIRITTO ha raccolto e riepilogato gli esiti delle vendite del dicembre 2015 che concludono per il 2015, la stagione fallimentare delle vendite degli immobili.

   continua a leggere

8 gennaio 2016

"PIANO CONGIUNTO" CORTE DEI CONTI - SMD CON ACCORDO ESPLICITO. RIVOLUZIONE ALLOGGI DIFESA. ATTACCO ANCHE ALLE TUTELE CON SFRATTI


10 gennaio 2016

ECCO IL PIANO DELLA CORTE DEI CONTI, NELLA SUA INTEREZZA, SOTTOFORMA UFFICIALE DI DELIBERA DAMNATIO MEMORIAE, CANCELLARE TUTTO, IL NUOVO OBIETTIVO, MA PER ANDARE DOVE?

Non assistere passivamente e acriticamente a quanto impartito con la “Deliberazione” n.10/2015/G Corte dei Conti Sezione Centrale di Controllo, adunanza dei Collegi I e II e del Collegio per il Controllo delle Entrate del 15 ottobre, trasmessa alla Camera dei Deputati ed altri Organi dello Stato con prot. 19.11.2015, che si riporta in allegato e riproducibile nella sua formulazione integrale. Se CASADIRITTO ne sarà capace: aprire subito una trattativa con Difesa e Parlamento.

   continua a leggere

18 gennaio 2016

LETTERA AL DIRETTORE DELL'ESPRESSO

Caro Direttore,

Riferimento all’articolo ”La Corte dei Conti alle Forze Armate: sei mesi per recuperare alloggi occupati abusivamente” apparso su L’Espresso online del 6 gennaio u.s. a firma del dr. Clemente Pistilli.

   continua a leggere

23 gennaio 2016

BRUTTISSIMO CLIMA, REAGIAMO CON DIGNITA’ E DETERMINAZIONE INVIANDO PER PRIMA COSA I FAX AL MINISTRO PINOTTI, POI IL RESTO

Contro il maldestro tentativo di scardinare quanto già giuridicamente sancito, in difesa di tutele e permanenze negli alloggi, ora messi in pericolo da nuovi scenari e anche da sguaiatezze su carta stampata di improvvisati servi sciocchi.

Appello di CASADIRITTO: l’intensità della partecipazione di tutti gli utenti, anche di quelli con il titolo, in servizio e in quiescenza, darà l’entità della risposta all’attacco maldestro perché scoperto, operato in forma sinergica da spezzoni (purtroppo) delle Istituzioni e collaboratori “straordinari” di parte della stampa talebana, che fa il coro.

Rispondiamo con intelligente serenità, sapendo di essere nel giusto, ma con determinazione e unità, evitando inutili atteggiamenti urlati e tantomeno con atti scriteriati e personali, che poi si esauriscono nelle 24 ore. Ribadiamo di portare a conoscenza dei documenti pubblicati ad ogni singolo utente, nei comprensori, nei piccoli caseggiati, nelle Associazioni, nei luoghi di incontro, in ogni dove, partendo dalle nostre famiglie, nell’interesse di tutte le persone perbene.

Ogni fax, fatto nel rispetto delle regole, avrà il suo peso e farà riflettere, sia per chi lo invia, sia per chi lo riceve. Poi, sull’onda dell’informazione vera, che solo noi di CASADIRITTO, unici in Italia abbiamo fornito nella loro interezza e completezza, e in base alla risposta che sapremo dare con i fax e la partecipazione massiccia, continueremo il lavoro per dare via agli incontri con Difesa e Parlamento. Crediamo che su questo fronte la partita sia ancora aperta. Da dove prenderemo le energie necessarie?

Da tutti noi, sia dai nostri argomenti che sapremo fornire, sia tralasciando il pessimismo che sembra affiorare, ma prendendo l’ottimismo che è dato dalla volontà, oltreché dalla ragione e dalle ragioni, conoscendo tutte, ma proprio tutte le famiglie, i casi umani e le tragedie o semplicemente le angosce che ruotano attorno alle nostre famiglie. Appunto ci chiamiamo CASADIRITTO.

Rimarrebbe un piccolissimo particolare, la nostra salute, e quella di tanti di noi minati dopo anni di stress, di soprusi, battaglie, fermate e ripartenze, e il sostegno auspicabile di un contributo alla nostra Associazione anche in forma meno precaria ma questo diventa un discorso a parte….. Al lavoro dunque, CASADIRITTO siamo noi.

Sergio Boncioli

   Fax da riprodurre, compilare ed inviare con urgenza al Ministro della Difesa PINOTTI

STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1037876560 oppure con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 0103 3787 560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS