Facebbok  Ι  
Sul Web Nel sito

ALLOGGI DIFESA ANALISI INFORMAZIONE E ISTRUZIONE PER L'USO

Argomenti – pagina 2

29 giugno 2013

D. - siamo veramente delusi,le case avevamo dovute averle al momento giusto ed a prezzo giusto casadiritto non ha avuto nessuna forza per aiutarci grazie lo stesso...se ne stanno tutti andando via a s.anastasia siamo rimasti una palazzina 10 persone e l'altra 11 persone e continuano ad aumentarci il canone senza nessuno spiraglio di sicurezza, almeno si decidessero a dirci restate in affitto per sempre e cosi uno si aggiusta la casa in quanto stanno cadento a pezzi e nessuno s'interessa compreso casadiritto......

R. - Caro Ciro, ma in che mondo vivi? Non ti sei accorto , quanto nel 2008 ti stavano preparando? Molti si svegliano solo ora e credevano che CASADIRITTO poteva fare e disfare le Leggi. Ma CROSETTO e LA RUSSA non ti dicono niente. Quello che stiamo facendo non permette deleghe, ma bisogma dare il contributo di partecipazione in maniera convinta, diretta e partecipativa. A Napoli c'è il sole e la pizza, ma molti partecipano lo stesso con grande sacrificio e non si lamentano prendendosela con gli altri. Le responsabilità sono note, I canoni da 1.000 a 3.000 euro al mese sono fatti per cacciarti via da casa e non per restare. I prezzi delle vendite sono alti per mettere la casa all'asta. Sembra che tu ti sia accorto solo ora. Bastava seguire i nostri documenti ed i nostri incontri, anche con Crosetto. Le nostre battaglie in audizione alla Commissione Difesa. Le nostre manifestaziomi ed i nostri Convegni. Posso solo comprendere il tuo sfogo ma forse l'indirizzo per protestare stava altrove. Abbiamo salvato migliaia di famiglie dal massacro dei canoni di mercato, con una battaglia memorabile, proprio all'ultimo giorno ripristinando per 3.000 famiglie il Decreto Annuale. Risulta? Sono anni che sosteniamo per intero, un confronto con gli Stati Maggiori, gli unici che hanno la facoltà di decidere. Risulta? Ci vuole la partecipazione e spero che tu stia con noi. Intanto ti chiedo di attivarti inviando e facendo arrivare i fax al Ministro. Un caro saluto Sergio Boncioli

5 giugno 2013

D. - Grazie per la gentile e costante attenzione che ha nei nostri confronti, aggiornandoci sull'evoluzione degli eventi. Sembra che i sine titulo siano appestati come ai tempi delle grandi epidemie..magari prima o poi ci metteranno anche i campanellini per farci riconoscere tra la gente. Stiamo continuando con il ricorso come avrà già saputo da mio padre perché non solo non hanno abbassato il canone rispetto alla prima formulazione ma l'hanno ulteriormente incrementato di 1.000 Euro:ormai siamo a quota 2.000 Euro ca. Non sempre ho tempo e modo di risponderle come dovrei ma apprezzo sinceramente tutto quello che fa. Buona serata. Lorenza

R. - Cara Lorenza, il lavoro e la funzione che svolge CASADIRITTO, pur insostituibili, sarebbe poca cosa sxe alla fine i risultati non arrivano. Ma i risultati non sono un traguardo unico e finale. Questo purtroppo è una utopia. Ma è fatto di piccoli e grandi passi, di vittorie, di sconfitte e di ripartenze. Questo ci sfianca e a volte ci toglie le forze. Ma bisogna pur andare.... Ti ricordo di inoltrare e far inoltrare agli altri i fax per il Ministro. E' di massima importanza. Un caro saluto Sergio Boncioli

5 giugno 2013

D. - Vi scrivo per chiederVi quando esce il bando per il secondo quadrimestre 2013 per la concessione di alloggi AST. Il 26 agosto verrò assegnato in un nuovo reparto dopo il corso di formazione da allievo maresciallo e non so se ho diritto di presentare la domanda per ottenere un alloggio nella città del nuovo reparto, anche se sono stato assegnato,ma non ancora effettivo. Dove posso reperire i bandi? RingraziandoVi per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti. Omar

R. - Caro Omar, come ben precisato dal Decreto 90 del 15 marzo 2010 DPR all'art.324 punto 3, le domande per gli alloggi AST che trovi nell'allegato E 2 dell'art.349 è inoltrata al comndo di Presidio o ai Comndi stabiliti dagli Stati Maggiori di Forza Armata entro l'ultimo giorno dei mesi di dicembre, aprile e agosto. Sperodi aver esaudito la tua richiesta. Rimani in contatto con CASADIRITTO che è un servizio unico per tutti i militari in servizio e in quiescenza, il solo che tratta di alloggi della Difesa. Un caro saluto Sergio Boncioli

2 giugno 2013

D. - ciao sergio, al momento non è arrivato ancora nulla. per noi che abbiamo presentato il ricorso, ho saputo che stanno rifacendo i calcoli e, a voce di popolo sembra che siano molto al di sotto delle 600 euro a fronte dei 1365 euro chiesti dall'A.D. . in questi giorni stiamo presentando la solita e penosa dichiarazione reddituale, con la richiesta più approfondita di tutto il patrimonio amministrativo e immobiliare dell'interessato. in verità sono un pò preoccupato in quanto ho ereditato una casa dai miei genitori defunti. abitazione che si trova in un paesino della provincia di taranto ed è un immobile del 1950 al quale sto facendo delle ristrutturazioni dalle fondamenta ai servizi. da anni sono a milano dove ho cresciuto i miei figli e alle molteplici richieste di trasferimento negli anni che furono, mi è stato sempre risposto picche. ora temo che se vanno avanti le cose dovrò lasciare l'alloggio a meno che non faccio una donazione ai figli. ma anche in questo caso passerà un pò di tempo. tu cosa mi consigli? un abbraccio

R. - Caro Cosimo, la vox pupuli non esiste, ma esistono i fatti. Attendi la nuova notifica e ragiona su questa. Quanto all'immobile o frazione rievuto in eredità, tieni presente che la dichiarazione deve essere fedele e che una eventuale donazione, ha decorrenza soltanto nell'anno successico all'atto Notarile. Continua a far partecipare i colleghi, all'invio di altri fax. Un caro saluto Sergio Boncioli

2 giugno 2013

D. - Ciao Sergio, ieri mattina ho inviato 50 fax al ministro. fax raccolti dagli utenti del villaggio azzurro di milano linate. cosimo

R. - Caro Cosimo, ogni tanto una bella notizia. Dimmi se anche a Milano stanno recapitando i canoni definitivi. Un caro saluto Sergio Boncioli

31 maggio 2013

D. - Caro Sergio, sono Claudio dal VENETO, già nella giornata di ieri ho provveduto ad inviare il fax al Ministro della Difesa, con la speranza possa dare udienza a voi di CASADIRITTO, ma questa mail per dare una risposta ai dubbi in merito ai congiunti fiscalmente a carico. Sono da poco uscito dall'ufficio del Sindaco del mio paese, il quale mi ha confermato l'assurdità della risposta che i comandi danno in merito alle persone fiscalmente a carico. Sopra i 2580 euro di reddito NON E' POSSIBILE avere NESSUN congiunto a carico, pertanto se non lo erano prima quando gli onesti pagavano il 50% in più di canone per superamento reddito, non possono esserlo nemmeno ora con il CRIMINALE DM 16 Marzo 2011. Mi auguro qualcuno lo dica ai "FRATELLI D'ITALIA" e ai LUMINARI che tale fesseria hanno applicato.

R. - Caro Claudio, quelle norme rischiano di farci inerpicare in un inestricabile quesito tecnico.fiscale-legale, che come al solito è provocato dagi noti azzeccagarbugli buoni a niente ma capaci di tutto che allignano nelle pieghe dell'Amministrazione Difesa. E' chiaro, superiore alla cifra indicata di 2.580 nessuno può essere fiscalmente a carico. La Difesa non lo può smentire. Invece richiema un principio: il reddito che vale è quello complessivo di tutti i componenti che fanno parte del nucleo familiare residente, che è un concetto differente da quello fiscale. Dal Veneto, porta anche tu un grande contributo, come sempre a CASADIRITTO. Un cordiale saluto Sergio Boncioli

29 maggio 2013

D. - Caro Sergio, grazie ancora per quello che fai, il fax sarà fatto, ti comunico che oggi ho avuto risposta dal Presidente della Camera On. Boldrini (della quale avevo interessato tempo addietro) che ha disposto sul caso degli Alloggi (vendite e canoni di mercato) di dare imput alla Commissione competente per gli esami del caso. Stasera faccio nuova e-mail al Presidente del Senato, nella speranza che anche Lui dia la giusta velocità all'altra Camera per la risoluzione di quanto auspichiamo. Cordiali Saluti Corrado

R. - Sta per essere presentata dall'on. Calipari, in Commissione Difesa, la Risoluzione sugli alloggi. Il testo è stato accuratamente preparato. Vedremo l'esito della votazione ed il parere del Governo. Facciamo tannti fax. Un caro saluto Sergio Boncioli

29 maggio 2013

D. - Ho distribuito il fax, il mio è stato inoltrato, ma gli altri fanno fatica perché risulta occupato.- Stanno arrivando i nuovi canoni,con una 20 in meno.- Mi è stato detto che dal reddito viene defalcato 2.500 per ogni componente familiare,se è così è un bene perché molti entreranno nella fascia protetta, dammi conferma Vincenzo Bavarone

R. - Caro Vincenzo, il defalcamento per carico familiare,non comporta che si rientro nel decreto annuale, ma stabilisce in quale coefficiente correttivo si viene posizionati, ma sempre all'interno dei canoni di Crosetto. il coefficiente va da o,3o a 1. Il Decreto annuale invece riguarda l'equo canone.Cerca di portare un po di chiarimento, poichè la confusione è massima. Bisogna che i fax siano tanti. Un caro saluto Sergio Boncioli

23 maggio 2013

D. - Sergio, come ti ho anticipato con sms subito dopo il servizio su rai3, ho seguito con il computer in streaming la diretta del servizio. Spero che il servizio scuota gli animi di coloro che devono prendere decisioni sensate, obiettive, oneste ecc. nei confronti di tutti i sine titulo sia per i canoni rivisitati che le vendite da strozzini. Spero la gente che ha seguito il programma abbia compreso i danni devastanti prodotti dal duo "barba e gigante cattivo" nei confronti di famiglie che non chiedono altro che essere lasciate in pace e trattate come tutte le famiglie italiane. Ottimo ed utilissimo servizio! Grazie a Te ed all'avv. Ciconte, oltre che a coloro che ci hanno messo impegno e faccia al tempo stesso! Ciao un abbraccio nino

R. - Caro Nino, ho ricevuto il tuo messaggio, poco dopo la trasmissione. Sei stato il primo e ti ringrazio. Continueremo finchè ne avremo la forza. Un caro saluto Sergio Boncioli

20 maggio 2013

D. - Buongiorno Sergio, sono Claudio dal VENETO, ti scrivo per chiedere a te e a tutti coloro seguono con interesse CASADIRITTO, un chiarimento su quelle che sono le risposte che danno i comandi a livello nazionale, in merito alla richiesta di rideterminazione canone per gli utenti che rientrano nel parametro di reddito previsto dal CRIMINOSO DM 16 MARZO 2011, per avvenuta modifica del nucleo familiare. La risposta è circa questa: LA VARIAZIONE DEL CANONE E’ PREVISTA SOLO NEL CASO DI UNA MODIFICA DEI COMPONENTI DEL NULEO FAMILIARE CONVIVENTI ED A CARICO FISCALE. C’è qualcuno in grado di spiegarmi cosa significa avere un convivente a carico fiscale? Ho chiesto ad alcuni CAF e ad alcuni PATRONATI cosa significasse e la risposta è stata di assoluto stupore, in quanto non è possibile avere un convivente a carico fiscale che dichiari un reddito annuo superiore a 2580 euro circa (5 000 000 delle vecchie lire). Ragion per cui, il solo trasferimento di un familiare convivente con reddito annuo superiore a detta cifra, dovrebbe essere sufficiente per una rideterminazione del canone. Ho il fondato timore che i “FRATELLI D’ITALIA” (che non vorrei nemmeno come fratellastri e che l’elettorato ha giustamente punito alle ultime elezioni in quanto traditori) oltre ad aver partorito un decreto che ha impoverito centinaia di famiglie, si siano anche cautelati per il futuro nel caso di richieste di rettifica dei canoni, e con l’aiuto di qualche LUMINARE della DIFESA, abbiano inserito quella risposta incomprensibile ai più. Chiedo a coloro si trovino nella mia stessa situazione, di UNIRE LE NOSTRE FORZE e fare ricorso amministrativo, abbiamo già visto i risultati dei colleghi che hanno fatto ricorso al TAR e che ad oggi non hanno pagato un euro in più di quanto dovuto. Grazie Sergio se vorrai mandare in rete lo sfogo di un qualunque servitore dello stato al quale hanno tolto entusiasmo e speranze.

R. - Caro Claudio, ho dedicato un articolo sul problema che poni, riguardante il Comando del Nord di Torino. Ho poi posto il problema, in maniera informale alla Difesa. Aspetto ancora una risposta. Ma se l'orientamento sarà negativo, in quanto vogliono "Cristallizzarci" inevitabile dovrà essere il ricorso al TAR. Un caro saluto, Sergio Boncioli

19 maggio 2013

D. - A Padova si sono messi a ricalcolare e prendere nuovamente le misure degli alloggi, ne sai niente? Cosa bolla in pentola? Ho sentito che alcuni stanno cercando di acquistare degli alloggi fuori e dicono che stanno per arrivare degli affitti astronomici, Con l’anno nuovo il reddito massimo? Pagheremo tutti il canone di mercato o solo quelli che superano la quota ? Ti saluto Vincenzo Bavarone

R. - Caro Vincenzo, cosa bolle in pentola purtroppo lo si vede benissimo, anche perchè la pentola è ormai scoppiata.Gli affitti astronomici sono già stati applicato, ma gran parte, per ora, sono stati annullato e tutti vinti, da circa 1.000 ricorsi al TAR del Lazio. Ora la Difesa deve ricalcolarne gli importi ed è questo forse che tu ti riferisci. I primi indizi fanno ritenere che si insisterà ancora. L'unica cosa da fare è cercare di buttare a mare le volontà di Crosetto e La Russa con tutti i fecreti che portano la loro firma, attraverso un'azione parlamentare supportata da una mibilitazione delle famiglie attraverso CASADIRITTO e una grande partecipazione. Non bisogna stare a guardare e sentire che dicono questo e quello, ma partecipare.Per quanto riguarda gli importi dei canoni per le famiglie rientranti nel Decreto annuale, quelle famiglie per ora, non subiscono vatiazioni di sorta. Stiamo vicini alle iniziative che presto prenderemo. Un caro saluto Sergio Boncioli

19 maggio 2013

D. - La cosa mi e' chiara, e' per questo che parlavo di utopia!Pero,se le cose dovessero cambiare in meglio, non sarebbe giusto che i "primi" restassero danneggiati rispetto ai "secondi".Io sono incluso tra i primi e ho gia' dovuto lasciare la casa.Mi chiamano "signore" e non piu col grado e mi fanno pagare anche i gg. di alloggio vuoto, in attesa dello slaccio del gas: siamo giunti al fondo.Grazie a lei, cordiali saluti e continuate a battervi nelle regole come state facendo.

R. - Caro Nico, forse il tuo "sacrificio", servirà per meglio dimostrare l'assurdità di quanto commesso da quei due. Ma permettimi: ora potrebbe esere una utopia concellare quei decreti. Ma quando aevamo mascherato i loro piani , negli anni del loro comandare, forse, una maggiore partecipazione e consapevolezza da parte di tutti gli utenti, poteva impedirlo, senza poi ricorrere ad enormi sforzi "utopici" ed a sacrifici di cui tutti, te e me compresi, ne potevamo fare volentieri a meno.Ti prego di continuare a seguirci e sosteerci. Dei tuoi suggerimenti ne avremo bisogno. Un caro saluto Sergio Boncioli

18 maggio 2013

D. - Mi sono aggiornato sulle ultime novita' del 15 c.m. ed esprimo il desiderio che dovrebbe recepire la nuova classe politica rivedendo la normativa di affitti e prezzi di vendita e cioe': " Se finalmente si correggeranno le norme strozzine attualmente vigenti, si dovra' prevedere di correggerle retroattivamente, fino dall'inizio della loro applicazione, affinche' non si verifichino trattamenti diversi a danno degli sfortunati caduti, solo per questioni di tempo, nella "ghigliottina" dell'attuale normativa, con restituzione di quanto pagato in piu'". Tutto cio' e' una utopia? Speriamo di no!.Cordiali saluti a tutti

R. - Caro Nico, non si tratta di convinvere nessuna classe politica. Bisogna distinguere: c'è chi è a favore e chi contro. Bisogna avere le idee chiare. Chi ha votato quelle leggi nel 2010 e 2011 sapeva bene quello che faceva.Hanno messo pure il voto di fiducia. Come puoi convincere Crosetto e La Russa e tutta la compagine che con loro era daccordo? Sai bene di che cosa sto parlando. Prima di ogni cosa bisogna sapere chi sono stati i nostri aguzzini.Ora è molto difficile poter cambiare una cosa che è nel pieno della sua attuazione.Il lavoro va fatto cominciando da chi è già con noi, ma convincere gli altri è difficile, convincere la Difesa è quasi impossibile.Ma CASADIRITTO c'è. Un caro saluto, Sergio Boncioli

16 maggio 2013

D. - Egregio Sig. Boncioli, grazie per tenerci costantemente aggiornati, MA: ...degli assurdi affitti messi in atto con cialtronesca arroganza dalla Difesa non si parla più? NOI che continuiamo a pagare rimaniamo i "soliti babbei"? Io vivo a Bressanone; due settimane addietro il Demanio di competenza ci ha mandato l'ennesima "verifica" dello stato dell'immobile; ritengo che menti anche solo "normali e oneste" dovrebbero orami conoscere anche i singoli nomi dei mattoni, ma tant'è. La verifica, mi è stato spiegato, porterà alla definizione del canone definitivo...naturalmente è dato per scontato che questa sarà all'aumento... Con l'attuale andamento dell'economia nazionale, del settore "del mattone" e degli affitti in particolare, tutti tesi al ribasso, mi pare logico....secondo le "menti" politiche e della Difesa. Nel frattempo chi come noi, in questa "enclave" italiana, ha pagato sin dall'inizio continua a subire e, rispetto a colleghi di Roma che hanno provveduto a fare ricorso, si trova attualmente con un esborso SUPERIORE di circa 12000 € !!!! La prego di confermarmi o smentire le "voci" che attualmente circolano in funzione di un eventuale annullamento dei nuovi canoni da parte del Consiglio di Stato:..."coloro che hanno fatto ricorso NON DOVRANNO MAI VERSARE IL CONGUAGLIO e VOI CHE AVETE PAGATO NON RICEVERETE MAI IL RIMBORSO". Può essere corretta questa palese e inaccettabile ingiustizia? La ringrazio. Cordiali saluti

R. - Caro Gabrio, non facciamo altro che parlarne. Tutti i contattie le azioni che stiamo facendo e che in parte, vedi anche sul sito vanno in questo senso. Proprio oggi c'è la notizia della sentenza del TAR Lazio che annulla per la seconda volta quei canoni non più definibili. Rimani sempre in contatto e manda in giro l'esatta informazione. Un caro saluto Sergio Boncioli

9 maggio 2013

D. - caro Sergio,ora che il Governo del ns.paese e' stato fatto,con i suoi rappresentanti, vengo a te con questa mia per chiederti se si sa'gia' il nominativo dell'Onorevole Ministro sia il destinatario della delega agli aloggi della Difesa? a Noi tanto caro ed atteso? per iniziare il Ns. chiaramente con te condottiero iter chiarificatore delle norme a noi tanto chiare credo? (micatanto?) Ti ringrazio vivamente:Siamo pronti a tutto, aspettiamo un tuo segnale e....... Ciao grazie ancora e buon lavoro.A risentirci spero con tue buone nuove.Ciao Sergio... Mario .

R. - Cario Mario, la delega sarà assegnata dal Ministro ad uno dei due sottosegretari (Pinotti o Alfano) Ancora non sono state assegnate.CASADIRITTO però non sta con le mani in mano perchè non dipende solo da una sola persona. C'è bisogna di coinvolgere in maniera trasversale più persone ed avere delle idee validamente sostenibili. Un caro saluto, Sergio Boncioli

9 maggio 2013

D. - Alla fine del 2007 mio marito, agronomo forestale, è stato assunto nel vivaio della forestale di Pieve Santo Stefano come tecnico di laboratorio, dandoci in affitto un appartamento demaniale della forestale. I vari tagli degli ultimi anni hanno riguardato anche mio marito con la conseguente perdita del lavoro nel vivaio. Due giorni fa ci viene recapitata una lettera dal comando della forestale che ci invita a liberare l'alloggio poichè non sussistono più le condizioni. Come dobbiamo comportarci? Possiamo chiedere l'adeguamento ai prezzi di mercato? Tengo a precisare che in questa località molti altri alloggi della forestale sono vuoti.

R. - Gentile Sebastiana, non conosco le norme che regolano l'assegnazioe ed il rilascio di alloggi della Forestale. Mi sembra comunque che possano essere legati ad una concessione e non ad un affitto . Se vuoi mettiti in contatto con l'avv, Nicola Ciconte che segue le nostre vicende della Difesa. il suo n. è 06 - 39750717. Auguri. Un caro saluto, Sergio Boncioli.

7 maggio 2013

D. - Ciao GRANDE Sergio, innanzi tutto mi auguro che in questo momento la tua situazione famigliare vada meglio... Ti mando in allegato una richiesta di lavori di rimozione amianto che stiamo inviando all'8° Reparto infrastrutture. La richiesta, come ti accennavo tempo addietro, vuole avere il duplice scopo di veder avviate le procedure di bonifica di un materiale pericoloso come l'amianto, ma anche di iniziare a far emergere la totale inadeguatezza di chi in questi anni ha avuto la responsabilità di condurre e manutenzionare gli alloggi del Demanio. La stessa segnalazione è inviata per conoscenza (vedrai nella lettera...) all'Unità di Coordinamento dei Servizi di Vigilanza d'Area dello SME (U.Co.Se.V.A - SME), che in sostanza svolge le stesse funzioni di una ASL interna alle FFAA (funzione assegnata dal DPR 90/2010). Ti sottopongo tale richiesta perchè, a mio avviso, se fatta propria (come modalità per segnalare le possibili inefficienze, es.: impianti elettrici non a norma, mancanza di Certificati Prevenzione Incendi delle caldaie, ecc.) anche da le altre e tante palazzine gestite così malamente dal Genio militare, potrebbe rappresentare un ulteriore stimolo o forma di pressione (in cosiderazione anche dei nuovi interlocutori al Governo - buoni o cattivi che si rileveranno....) per accellerare verso una risolutiva e definitiva via di uscita dalla nostra situazione. Un abbraccio, Fabio.

R. - Caro Fabio, di questi tempi chiedere da "tecnico" interventi di risanamento e bonifica di situazioni negligentemente tenute in uno stato precario e quindi anche pericoloso per la salute, potrebe essere considerato velleitario ed ingenuo. Ma non per noi di CASADIRITTO che di queste situazioni , della loro messa in evidenza, e della loro soluzione, ne facciamo la nostra ragione sociale. Quindi bene avete fatto ad evidenzuare quanto richiesto. Se poi un tecnico eccellente si impegna, questa per tutti è una buona notizia. Un caro saluto Sergio Boncioli

STRADAFACENDO

SOSTIENI CASADIRITTO

Per contribuire a Casadiritto versamento tramite c/c postale n. 1037876560 oppure con bonifico IBAN n. IT30 F076 0103 2000 0103 3787 560 intestato a IOSSA TEMISTOCLE con causale CASADIRITTO

ADNKRONOS